musica e incontri nel piccolo intenso mondo di Castelnuovo, antico rione di Recanati (MC)

0

Danzando per il borgo del vento

Le danze popolari sono l’espressione della storia e della cultura di una comunità, e le loro coreografie sono accompagnate da strumenti musicali caratteristici di un territorio. Con il tempo, le danze si sono sviluppate e sono state tramandate attraverso le generazioni come le storie e le leggende. La danza  popolare è quindi molto di più che un semplice passatempo, è il modo ideale per entrare in contatto con la storia. Oggi c’è ancora la voglia di riscoprire e di valorizzare questo patrimonio, anche per mantenere un legame con le proprie origini.

Amantica 2017 ha voluto dare continuità a questo patrimonio culturale di musica e passi, e proprio per esprimere al meglio l’idea del ballo come momento di festa e di incontro fra le persone, sono stati invitati artisti che hanno fatto della tradizione, della socialità e della festa il fulcro della loro attività.

Sabato 22 luglio. A dare il via alle danze sarà la travolgente Compagnia del Solstizio Mediterraneo, alle ore 17 presso il Circolo Beniamino Gigli.
Il gruppo nasce a Fano nel 2009, dalla passione comune per la danza tradizionale del Salento e dalla voglia di riportare alla luce questo ballo nelle sue varie forme, dai richiami alla Pizzica de core alla sensualità e alla passione di un corteggiamento tra uomo e donna. Esibizioni che sono una combinazione tra ritmi frenetici di tamburelli e violini e corpi che si sfiorano e incantano con la leggerezza dei gesti e con la complicità di un fazzoletto rosso. Il gruppo terrà anche lo stage di Tarantelle “TarantelliAmo” (sabato 22, ore 17 – Circolo B. Gigli) e di Pizzica “PizzichiAMO” (domenica 23, ore 17, Circolo B. Gigli).

A seguire, alle 19 ci saranno i Marca da Ballo, duo formato nel 2016 da Gianni Donnini, all’organetto, e Alfio Vernuccio alla chitarra (entrambi componenti del gruppo Traballo), che proporranno un repertorio esclusivamente di bal folk, un trascinante momento di ballo e canto tradizionale. L’organettista Donnini organizzerà anche degli stage di saltarello (sabato 22 e domenica 23, ore 17, Via del Risorgimento).

Domenica 23 luglio. Altrettanto entusiasmante il programma di domenica pomeriggio. Il festival ospiterà I Passeri Solitari alle 17 in via Risorgimento.
Parliamo di un gruppo recanatese formato nel 2013 che è nato con lo scopo di far conoscere le tradizioni ed il folklore della nostra regione. Il nome nasce dalla celebre poesia di Giacomo Leopardi e a contraddistinguerli sono proprio l’allegria e la compagnia.

Alle 19 sarà il turno dei TWO HALF DOGS, un duo nato negli anni ’80 grazie al comune amore per la musica di Paolo Polverini e Silvano Staffolani. La passione di entrambi per la tradizione e per la cultura popolare ha creato il connubio perfetto tra l’organetto di Paolo e la chitarra di Silvano, per dare voce ad una grande energia musicale.

Il suggestivo rione di Castelnuovo sarà animato da quattro appuntamenti pomeridiani di musica e balli tradizionali, di saltarello, pizzica e bal folk. Sarà un weekend all’insegna di note musicali, scalpitio di piedi e tanta allegria. Indossate le scarpe da ballo e fatevi trasportare dall’energia di AmAnticA!

 

Eleonora Stortoni per AmAnticA